venerdì 31 ottobre 2008

Le Petit Prince

Ho ritrovato la mia copia de Le Petit Prince edizioni Gallimard, regalo della mia compagna di classe Laurence, il 7 giugno 1978 (c'è la dedica!), che nostalgia.



Allora ho cercato - e trovato - le immagini di una BJD ispirata al piccolo principe. La tuta verde è meravigliosa, mi piacerebbe averne una uguale per la mia u-noa.


3 commenti:

V. ha detto...

Ho sempre odiato i disegni dell'autore e la cosa mi blocca dall'acquisto. Ricordo di averne letto delle pagine a scuola e vorrei leggerlo per intero, ma pare non esistere un'edizione senza quei maledetti disegni!
Il completo del BJD invece è davvero grazioso!

emma gilardi ha detto...

beh direi che i disegni sono parte della storia quindi imprescindibili...ma davvero la tua sensibilità estetica non è cambiata da allora? Che ammirevole coerenza. Io mi scopro suggestionabile dalla sovraesposizione e a volte mi piacciono cose orribli :)

V. ha detto...

Mah, le parti che ricordo di aver letto sull'antologia a scuola non avevano disegni :D
Al contrario di te, è proprio il vederli ovunque in ogni salsa che me li fa odiare, a maggior ragione per il fatto che sono orribili. <_<