mercoledì 5 giugno 2013

Peteena is here


Arrivata. Ieri mattina il portiere mi consegna il pacco e lo apro dopo qualche ora, quando il lavoro mi concede una pausa. Solo avere quella scatola di cartone sul tavolo mi rende felice.
Peteena è fa-vo-lo-sa.
È leggermente più grande di come me l'aspettavo, la testa è di vinile morbido; braccia e gambe sempre in vinile sono rigide, il corpo è in plastica leggera e vuota. Anche la coda è dello stesso materiale ed il ciuffo di peli finale non è di pelliccetta, come me lo sarei aspettato ma in plastica modellata. Non il dettaglio migliore.

La barboncina è arrivata con il suo bikini originale, completa di tutto: occhiali, bracciale, ciabattine e cappello. Sul cappello ci sono alcune macchie, sembra ruggine, ha un piccolo segno sul braccio là dove era incastrato il bracciale e il torace sembra leggermente schiacciato sul lato sinistro. Difetti minimi per una bambola del 1966. Anche le ciglia non sono perfette, perché asimmetriche: quella di sinistra è corta e dritta, quella di destra più lunga e tesa verso l'alto.
Rimane comunque un esemplare in perfetto stato di conservazione, la plastica è bianca e non ha macchie, il make-up è integro, così come la finta pelliccia che le ricopre la testa.



2 commenti:

Regina Virginia Bergamaschi ha detto...

Hai realizzato il tuo desiderio! Che vuoi con il vintage non sempre tutto è perfetto!

emmag ha detto...

È si, sono davvero soddisfatta. Le piccole imperfezioni sono quelle che alla fine ti danno il senso del tempo e rendono unico ogni singolo pezzo. Viva Peteena!